Fulgida, contro la capolista tornano Franzoni e Perciavalle

Prima Squadra

Per la Fulgida Etruschi Livorno l’ultima partita del 2017 coincide con la prima gara con la guida tecnica di Carlo Ghiozzi, che ha preso il posto di Daniele Conflitto, dimessosi dall’incarico per motivi professionali. Ghiozzi ricopre anche il ruolo di presidente della società verde-amaranto (pronta a festeggiare nel 2018 i suoi primi 23 anni di vita) e giocatore (ruolo pilone). La gara in programma questa domenica alle 14,30 sul campo amico ‘Tamberi’ (ingresso gratuito per gli sportivi), si preannuncia dura per i labronici, che si troveranno di fronte l’imbattuta capolista Lucca. La sfida è valida per l’ottava giornata – terza del girone di ritorno – del raggruppamento eliminatorio della costa della C2 toscana. I lucchesi capaci di raccogliere la bellezza di 28 punti nelle sei partite disputate (sei successi, conditi in quattro occasioni dal bonus-attacco) sono già matematicamente sicuri dell’accesso alla poule promozione (accedono a tale fase le prime due di ciascun girone eliminatorio). Lucca vanta un organico degno della categoria superiore: già l’anno scorso ottenne la promozione in C1 (anche se poi, a tavolino, la società ha preferito effettuare un passo indietro e ripartire dalla C2). La Fulgida, quarta in graduatoria con cinque punti in cinque gare

è sicura della poule silver: solo una serie di colpi di scena di fatto impossibili da pronosticare consentirebbero ai livornesi di salire sul secondo gradino. Nella poule silver, nella seconda parte del torneo, saranno impegnate sei squadre: quelle piazzate al terzo e al quarto posto nei tre gironi eliminatori. I giocatori verde-amaranto si sono allenati negli ultimi giorni con grande slancio. Non mancano feroci motivazioni, anche per il valore dell’avversario: sarebbe bello complicare la vita alla lanciatissima prima della classe. Nella fila labroniche, tornano a disposizione Perciavalle e Franzoni. Oltre al lungodegente Gracci (per lui stagione finita), non saranno dell’incontro Brilli, Ruffino, De Robertis e Toncelli. Incerti i recuperi degli acciaccati Trinca, Chabbar, Borella e Amadori. A parte Gracci, tutti gli infortunati torneranno regolarmente in campo nei primi appuntamenti del 2018 (il girone della costa prevede ancora, per i ragazzi di Ghiozzi, il 21 gennaio la trasferta con il fanalino di coda Lunigiana e sette giorni più tardi il confronto casalingo con il temibile Rufus San Vincenzo). La volontà è quella di crescere e di concludere la stagione in bellezza. Ormai sfumato il sogno promozione, si punta a creare le basi per un domani più ricco di mete e soddisfazioni.