Italia Under 20: Batista vola in meta ed è storica vittoria contro la Scozia

Fgti Granducato U18 & U16

Con la sua meta di ottima fattura, messa a segno dopo appena 3 minuti di gioco, Albert Einstein Batista, talentuoso trequarti ala classe 2000, tesserato Rugby Etruschi Livorno ed in forza alla Franchigia del Granducato Livorno, ha contribuito al successo (45-31) ottenuto dall’Italia under 20 allo “Stadio della Vittoria” di Bari contro i pari età della Scozia. L’incontro, disputato questo venerdì di fronte ad oltre 5000 spettatori, era valido per il quinto ed ultimo turno del ‘Sei Nazioni’ di categoria. La meta di Batista ha permesso agli azzurrini di sbloccare il punteggio. Di fatto i padroni di casa, dopo aver aperto le marcature, sono rimasti sempre in vantaggio. Per l’Italia è la seconda vittoria colta nel giro di appena una settimana: bissa l’affermazione giunta in trasferta contro il Galles, venerdì 9 al Parc Eirias di Colwyn Bay. Il memorabile match di Bari è stato caratterizzato da un punteggio alto (7 mete a 4). Ottimo il lavoro svolto dagli azzurrini in fase d’attacco. Dopo la meta di Batista, ecco l’allungo dell’Italia, che già al 30′, sul 24-7 ha in cassaforte il bonus-attacco. All’intervallo, punteggio sul 24-14. Gli ospiti, in avvio di ripresa, sembrano tornare in corsa: 24-21. Gli azzurrini non si scompongono ed anzi nella parte centrale del secondo tempo, spiccano il volo: 45-24 (massimo divario del confronto). La Scozia, all’ultimo secondo, trova la quarta meta, quella del bonus-attacco, per il definitivo 45-31. I ragazzi di Roselli e Moretti, con i 5 punti ottenuti, salgono a quota 11 in classifica. Splendido (e sportivamente parlando ‘storico’), in questo memorabile ‘Sei Nazioni under 20’, lo sprint finale degli azzurrini: le due vittorie consecutive possono rappresentare un viatico estremamente positivo, in vista del mondiale di categoria, che andrà in scena, come ogni anno, a fine primavera. Batista gioca nella rappresentativa under 18 del Granducato Livorno, Franchigia nata nel 2015 e frutto del lavoro sinergico tra le società cittadine dei Lions Amaranto e degli Etruschi. Il giocatore, nativo di Santo Domingo, è arrivato in Italia, a 9 anni, nel 2009, con la sua famiglia, ed è andato a vivere a Castagneto Carducci.  Altri giocatori del Granducato under 18 (Gianmarco Lucchesi, Federico Mori, Nadir Krifi, Ratko Jelic, Rocco Del Bono e Jacopo Del Fiorentino) sono nel giro delle nazionali giovanili. Dopo aver sfiorato, nel 2006, lo scudetto under 16, ora la squadra giallo-bianco-rossa è in lotta per il titolo italiano under 18. La Franchigia – come evidenziano i tanti giocatori inseriti nei Centri Federali e nelle rappresentative azzurre – sta facendo crescere giocatori di indubbio spessore. L’under 18 del Granducato è allenata da Fabio Gaetaniello. A livello di squadre di club, alcuni elementi del Granducato sono tesserati Lions, altri (come Batista) sono tesserati Etruschi.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page