Under 18: brutto scivolone del Granducato in quel di Modena

Fgti Granducato U18 & U16

Una sconfitta bruciante ed evitabile, che non cancella importanti ambizioni. Il Granducato Livorno under 18 cede sul campo del Modena – penultimo in classifica – ma conserva la seconda posizione e mantiene intatto il margine sull’Amatori Parma, terza forza del torneo. Ormai irraggiungibile, invece, la capolista Cavalieri Prato/Sesto, capace, in questa piovosa domenica, di ottenere il massimo sul terreno del Florentia. Il Granducato, battuto 20-15 (4 mete a 3, in una gara senza punti di piede) ha raccolto in terra modenese solo il punto relativo al bonus-difesa. Questa, a tre giornate dal termine della regular season, la situazione nel girone elite di categoria, raggruppamento del centro Italia: Cavalieri 65 p.; Granducato Livorno 57; Amatori Parma* 48; I Medicei Firenze 44; Costa Toscana 38; Perugia e Romagna 36; Florentia 35; Modena* 13; Reggio 11. *Amatori Parma e Modena figurano con una partita in meno. La prima direttamente alle finali per il titolo tricolore, seconda e terza ai barrage. Insomma, per i Granduchi – che in terra modenese si sono presentati in formazione rimaneggiata – un brutto stop, che tuttavia non compromette l’intera annata. Domenica prossima, i labronici saranno in quel di Cesena, ospiti del Romagna. Come noto, il Granducato è la Franchigia livornese nata nel 2015 grazie al lavoro sinergico tra le società cittadine dei Lions Amaranto e degli Etruschi. Questo lo schieramento utilizzato dall’allenatore Fabio Gaetaniello a Modena: Magni; Chiarugi, Krifi, Mannelli, Bonaccorso; Del Bono, Jelic; Lucchesi, Raffa, Dalla Valle; Solimani, Pacini; Bertini, Andorlini, Migliori (11′ st Vitiello). In panchina anche Rum, Tonelli e Freschi. Nel primo tempo, dopo un lungo periodo di studio, sono gli ospiti a trovare, due volte (27′ e 32′), con l’attivo mediano di mischia Jelic, la via della meta: 0-10 all’intervallo. Nella ripresa, i locali crescono e i labronici si disuniscono (rosso per capitan Bertini, giallo per Raffa). Il Modena sigla tre mete (2′, 19′ e 26′) e rovescia il punteggio: 15-10. Il match si decide nei minuti conclusivi. Al 30′ i giallo-bianco-rossi livornesi pareggiano con la meta dell’ala Magni: 15-15. All’ultimo minuto (35′), il Modena sigla la quarta meta, qualla che vale la vittoria ed il bonus-attacco: 20-15 in graduatoria (5 a 1 in classifica). Il Granducato under 18 è composto in larghissima parte da quei giocatori, nati negli anni 2000 e 2001 che nel 2016, con la maglia giallo-bianco-rossa under 16, sono andati ad un passo dal titolo tricolore di categoria. Con il rientro di pedine nel giro delle nazionali giovanili, la formazione labronica può crescere e puntare – anche in questo 2018 – decisamente in alto.