Under18 chiude con il botto: affondata la Capitolina. Settimi a livello nazionale

Fgti Granducato U18 & U16

Il Granducato Livorno under 18 ha chiuso con il bòtto la sua positiva stagione agonistica. Nel sesto ed ultimo impegno della poule finale (il girone con le quattro migliori squadre di categoria del centro e del sud Italia), i giallo-bianco-rossi labronici allenati da Fabio Gaetaniello si sono imposti sul campo della Capitolina Roma 20-36 (2 mete a 6). Per i Granduchi 5 punti (i 4 del successo, conditi dal punto relativo al bonus-attacco). Nessun punto, invece per la Capitolina, che era già certa alla vigilia di tale impegno della prima piazza (domenica prossima i romani affronteranno nella finale scudetto il Valsugana, prima nel girone nord). I livornesi, che avevano ottenuto la seconda piazza nel proprio girone elite (il raggruppamento del centro Italia) e poi avevano battuto nel barrage L’Aquila, concludono la poule finale in quarta posizione, a quota 9. Di fatto, Jelic e compagni sono settimi in Italia: la quarta classificata del girone nord (il Viadana) ha racimolato solo 6 punti. Per il Granducato, che pure nelle prime cinque partite della poule finale è parso poco concreto (lasciati per strada successi alla portata), un piazzamento di tutto rispetto. Il successo colto all’ombra del Cupolone è frutto di un secondo tempo ricco di contenuti. In equilibrio la prima frazione. Al 10′ meta e trasformazione del centro ospite Mori: 0-7. I locali regiscono ed operano il momentaneo sorpasso (10-7 dopo la meta trasformata del 14′ ed il piazzato del 30′). Torna in vantaggio il Granducato, al 32′, con una meta dell’ala Del Fiorentino, trasformata da Mori: 10-14. La Capitolina mette nuovamente il muso avanti (33′) con una meta trasformata: 17-14 all’intervallo. Al 1′ della ripresa, massimo divario per i laziali, che allungano con un piazzato: 20-14. Poi è monologo giallo-bianco-rosso: la meta dell’ala Sheu permette di ridurre al minimo il ritardo (20-19 all’11’). La meta-bonus di Mori consente di effettuare il definitivo contro-sorpasso: 20-24 al 14′. Il Granducato spicca il volo con la meta del terza linea Krifi (trasformata da Mori), al 25′, e ancora di Sheu, al 33′. Finisce 20-36. Per i livornesi il modo migliore per chiudere l’annata. Il Granducato, come noto, è la Franchigia labronica nata nell’estate del 2015 e frutto del proficuo lavoro sinergico tra le società cittadine dei Lions Amaranto e degli Etruschi. Al termine della prima annata, nel 2016, l’under 16 – composta da tanti elementi, nel giro della nazionale, ora impegnati nelle fila dell’under 18 – giunse terza nel campionato di categoria. Lo schieramento vittorioso, in questa ultima uscita agonistica della stagione, a Roma: Del Bono; Del Fiorentino, Mori, Mannelli, Sheu; Jelic, Bientinesi; Krifi, Bonaccorso, Lucchesi; Pacini, Dalla Valle; Rum, Andorlini, Vitiello. Entrati anche: Migliori, Tonelli, Magni, Barsali, Orifici. La classifica del girone del centro-sud: Capitolina 24 p.; Cavalieri Prato/Sesto 18; Legio Invicta Roma 16; Granducato Livorno 9. Girone nord: Valsugana 26 p.; Femi Rovigo e ASD Milano 16; Viadana 6.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page