Match decisivo a Pistoia: la Fulgida ci prova

Prima Squadra

Siamo appena ai primi giorni di novembre, ma per la Fulgida Etruschi Livorno è già tempo di sostenere un vero e proprio esame di maturità. Domenica, nel quadro della quarta giornata di C2, girone 1 (il raggruppamento della Toscana occidentale), i verde-amaranto di Daniele Campani renderanno visita (calcio d’inizio alle 14,30) al Pistoia. E’, per i labronici, una sorta di ‘ultima spiaggia’. Solo in caso di successo, rimarrebbe accesa la speranza di chiudere questa prima fase del torneo in una delle prime tre piazze e dunque di cogliere l’accesso alla poule promozione. I livornesi hanno all’attivo 4 punti, frutto di un successo esterno (a Pontedera) e di due sconfitte rimediate in casa contro Lucca e Gambassi, le due squadre che attualmente occupano i primi due posti in graduatoria. La Fulgida è quarta ed accusa 6 lunghezze di ritardo dal Pistoia, terzo a quota 10 (due vittorie nelle prime due giornate e sconfitta domenica scorsa, con bonus-difesa, sul campo dell’imbattuta capolista Lucca). Insomma, la sensazione è che in caso di sconfitta a Pistoia, il ritardo dal podio della classifica diventerebbe troppo pesante per consentire, nelle restanti 6 giornate, il recupero. Servirà una prova ricca di sostanza ai verde-amaranto, chiamati a giocare con più continuità rispetto alla prova fornita domenica scorsa in casa con Gambassi. Coach Campani potrà contare sul rientro di Sanacore. Fuori causa, invece, Ruffino (infortunato) e De Robertis (squalificato per una settimana dopo il rosso, rimediato nell’ultima giornata per somma di cartellini gialli). La rosa della Fulgida è ampia e, per la categoria, di qualità. Insomma, i mezzi per disputare un torneo ricco di soddisfazioni e non limitarsi ad un’annata di transizione non mancano. Pistoia – come evidenziano i risultati fin qui conseguiti – è una buonissima squadra e, soprattutto tra le mura amiche del campo di via Gora e Barbatole, è particolarmente temibile. Per la Fulgida è arrivato però il momento di piazzare la zampata vincente, di mostrare i muscoli e di effettuare il sospirato salto di qualità. Con questo (duro) confronto si apre, per i livornesi, una serie di tre gare da giocare in trasferta: nelle due successive uscite, la Fulgida sarà in scena a San Vincenzo (il 18 novembre) e a Lucca (il 2 dicembre).